Contact Improvisation

 

Il formato del workshop è un intensive sulla contact improvisation aperto a tutti: principianti, danzatori, coreografi e performer di ogni genere.

20 ore


Oltre 20 ore di insegnamento, jam ogni sera e musica dal vivo

25 persone


Un gruppo relativamente piccolo, non più di 25 persone, in modo da rendere l’esperienza meno dispersiva e più profonda, familiare.

1 giorno


di residenza presso Ex Fadda la struttura ospitante, in cui si danzerà e studieremo nelle sue sale. Avremo la possibilità di gustare deliziose pietanze pugliesi preparate da XFOOD, il primo ristorante in Puglia ad avvalersi di personale composto da persone con disabilità impiegate in cucina e nel servizio in sala.

2 giorni


all’aperto, in cui visiteremo l’antico Borgo di Specchia e proseguiremo l’attività di studio nelle sue affascinanti piazze e nel Castello. A conclusione del percorso faremo una performance nel Castello di Specchia, in cui apriremo le porte a curiosi e appassionati per diffondere la cultura della Contact Improvisation. Il tutto sarà accompagnato da deliziosi vini locali.

Cos'è la Contact Improvisation

 
 
La CONTACT IMPROVISATION (CI) è una tecnica nata nei primi anni '70, come ricerca di nuove possibilità di movimento attraverso il contatto fisico e sensoriale. Essa è una forma di danza rivolta a tutti, senza alcuna esclusione. Il suo carattere altamente praticabile è definito dal fatto che si tratti di una forma di consapevolezza corporea basata sull'ascolto di sé stessi, delle proprie capacità di movimento, messe in relazione alle capacità dell' Altro, basandosi principalmente sul creare uno spazio temporale e fisico, in cui l'accento non si pone su una finalità rappresentativa, ma bensì sul porre le basi per poter avere uno Scambio tra gli individui, questa forma di danza è indicata per coinvolgere una vasta tipologia di persone. Questo tipo di percorso esperienziale prevede un acquisizione del concetto di Fiducia, Attenzione e Cura Reciproca in quanto mediante la danza verranno create le condizioni in cui tutti i partecipanti saranno responsabili di se stessi, del compagno/i con cui direttamente lavoreranno e di tutti gli altri con i quali condividono lo spazio e l'esperienza. Troveremo semplici modi di muoverci dentro e fuori dal contatto con il partner, le diverse superfici del corpo, condividendo il peso e la massa corporea. Esploreremo principi di movimento quali il rotolamento, lo scivolamento, lo spingere e il tirare, strisciare, trovare supporto attraverso il corpo e la terra, fino a spostarci a piccoli contrappesi e prese, per poi concludere il workshop improvvisando e giocando con le nuove tecniche apprese con diversi partner.
 

Mirva Mäkinen

che ci accompagnerà in questo primo incontro è una danzatrice e coreografa qualificata oltre ad essere un insegnante di CI riconosciuta a livello internazionale.
Al momento sta ultimando la sua ricerca di dottorato sulla “Somaesthetics of Contact Improvisation” all’Università delle Arti di Helsinki.

foto-contact1

INNER LANDSCAPE : Intensivo dal 28 al 30 giugno 2018