Specchia

San Vito dei Normanni
24/06/2018
Il Salento
24/06/2018

Specchia

Il nome del paese deriva dal latino specula, luogo artificiosamente sollevato. Infatti trae origine dalle specchie, cumuli di pietra a forma conica che i Messapi utilizzavano come punto di avvistamento e difesa. Il comune  è situato nell’entroterra del basso Salento a metà strada tra il mare Ionio e il mare Adriatico è caratterizzato dalle tipiche costruzioni rurali delle pajare, e quasi completamente coltivato ad ulivi. Il borgo di Specchia si presenta come fuori dal tempo in cui i giorni trascorrono lenti in cui l’armonia dell’architettura delle antiche case a corte e dei nobili palazzi nobiliari resta inalterata. Numerosi sono i luoghi da vedere come il Castello Risolo, l’ex Convento dei Francescani Neri, la Chiesa Matrice, gli antichi frantoi ipogei o la curiosa Colonna dell’Immunità, che bastava toccare per mettersi in salvo dall’arresto.