San Vito dei Normanni

Lecce
24/06/2018
Specchia
24/06/2018

San Vito dei Normanni

Inizialmente chiamato “Castri Sancti Viti”  il borgo di San vito deve la sua origine agli Schiavoni che per fuggire dalle persecuzioni Saracene si rifugiarono sulle coste opposte dell’Adriatico stanziandosi nelle zone Pugliesi.Il piccolo borgo si accrebbe sul finire del Medioevo quando, grazie alla protezione difensiva offerta dalla torre normanna,fondata dal normanno Boemondo d’Altavilla, gli abitanti dei casali vicini si trasferirono a San Vito per sottrarsi alle scorrerie dei Turchi. Attorno alla torre, prese vita il nucleo antico del paese detto “li stratodde”. Nel borgo si presentano la facciata di San Giovanni, La Chiesa dell’ Annunziata, sede del Museo della Civiltà Rurale, il Castello Medievale Dentice di Frasso, la Chiesa Madre, e la Cripta di san Biagio. ( chiesa di rito ortodosso).

E proprio nel borgo di San Vito è situato Ex Fadda. un laboratorio urbano, fulcro di varie attività artistiche e sociali, che sarà la sede in cui verranno svolte le attività, al cui interno è posto XFOOD il ristorante che si avvale di personale con disabilità. Appoggiandosi a questa struttura , il festival Arti al Borgo si prefigge di dare luogo ad una realtà in cui convogliano integrazione sociale, interscambio artistico, e multiculturalità.