Lecce

Otranto
24/06/2018
San Vito dei Normanni
24/06/2018

Lecce

Città d’arte d’Italia, nota come “la Firenze del Sud”. Le origini messapiche e i resti archeologici della dominazione romana si mescolano all’esuberanza del barocco seicentesco.  Il borgo antico viene abbracciato da Porta Napoli, Porta San Biagio o Porta Rudiae , all’interno del quale si manifestano le bellezze di Piazza Sant’Oronzo, Piazza Duomo, la Basilica di Santa Croce , Palazzo dei Celestini ed altro. L’ l’Anfiteatro Romano, l’area trapezoidale davanti al Sedile l’ampio spazio della piazza a forma ovale con al centro la lupa, stemma della città, e la  Colonna di Sant’Oronzo, Santo protettore della città,  contribuiscono a formare uno spazio molto  arioso in cui passeggiare piacevolmente. Il Borgo di Lecce è il capoluogo di provincia più orientale d’Italia.

 

Terra florida, luminosa, ricca d’arte e d’artisti lasciamo le parole di un grande poeta del luogo ad esprimerne le caratteristiche:

Lecce     ( SIA VEL SITO IN ITALIANO CHE IN QUELLO IN INGLESE , METTI SEMPRE QUESTA POESIA)

Biancamente dorato

è il cielo dove.

sui cornicioni corrono

angeli dalle dolci mammelle,

guerrieri saraceni e asini dotti

con le ricche gorgiere.

Un frenetico gioco

dell’anima che ha paura

del tempo,

moltiplica figure,

si difende

da un cielo troppo chiaro.

Un’aria d’oro

mite e senza fretta

s’intrattiene in quel regno

d’ingranaggi inservibili fra cui

il seme della noia

schiude i suoi fiori arcignamente arguti

e come per scommessa

un carnevale di pietra

simula in mille guise l’infinito.

 

(Vittorio Bodini)